Roma, 26/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il Friuli spiana la strada alla decarbonizzazione con 100 milioni per fotovoltaico e rinnovabili

11Friuli Venezia Giulia
Home > Policy > Policy Italia > Il Friuli spiana la strada alla decarbonizzazione con 100 milioni per fotovoltaico e rinnovabili

Il Friuli Venezia Giulia si distingue tra le Regioni italiane più virtuose in fatto di transizione energetica stanziando 100  milioni di euro a favore delle fonti energetiche rinnovabili. I privati, a cui sono diretti i finanziamenti, potranno presentare domanda già entro la fine di febbraio.

Ridurre la dipendenza energetica dai combustibili fossili

La transizione energetica procede a gonfie vele in Regioni come il Friuli Venezia Giulia che, stanziando 100 milioni di euro a sostegno delle fonti energetiche rinnovabili, continua a spianare la strada al processo di decarbonizzazione sul territorio. 

Dopo la legge FVGreen, con cui la Regione si è impegnata ad abbattere completamente le emissioni di gas a effetto serra entro il 2045, con una cospicua riduzione entro il 2030, il Consiglio regionale ha approvato, a maggioranza, il provvedimento che ha la finalità di sostenere le spese per il caro energia, sollecitare un uso più attento dell’energia e favorire la transizione energetica.

La normativa

La nuova legge regionale prevede incentivi per comprare e posare impianti fotovoltaici, solari termici e di accumulo di energia elettrica. Aiuti rivolti a persone residenti in Friuli Venezia Giulia, ma anche a condomini o enti religiosi presenti sul territorio, mentre per il momento sono escluse le imprese. I finanziamenti verranno erogati in base alle richieste presentate allo sportello creato ad hoc, in seguito alla pubblicazione del bando.

Per ogni immobile si potrà presentare una sola domanda e le risorse saranno concesse sulla base della rendicontazione della spesa sostenuta

Entro la fine di febbraio le prime domande

I 100 milioni di euro di incentivi ai privati rappresentano uno sforzo economico enorme che valorizza tutto il Consiglio regionale e il Fvg e che si inserisce pienamente nelle politiche di abbattimento delle emissioni inquinanti e di contrasto al caro energia“, ha affermato il governatore del Fvg, Massimiliano Fedriga. I privati potranno fare richiesta già entro la fine di febbraio, mentre condomini e altri soggetti contemplati dal bando dovranno aspettare qualche settimana in più.

Articoli correlati