Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Giornata dell’Ambiente. Pichetto Fratin: “Entro fine giugno invio versione definitiva Pniec all’Ue”

11Pichetto Fratin
Home > Policy > Policy Italia > Giornata dell’Ambiente. Pichetto Fratin: “Entro fine giugno invio versione definitiva Pniec all’Ue”

Oggi ricorre la Giornata mondiale dell’Ambiente delle Nazioni Unite, che rappresenta sempre un’opportunità per riflettere tutti su quello che possiamo fare per proteggere il nostro Pianeta da quella che il ministro Pichetto Fratin definisce “triplice crisi ambientale” dovuta a cambiamento climatico, perdita di biodiversità e inquinamento.

Pniec, l’Italia rispetterà le scadenze

Il Pniec, che entro fine mese invieremo in versione definitiva all’Europa saprà indicare una via italiana allo sviluppo sostenibile, pragmatica e ambiziosa”.

È quanto sottolineato dal ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, che conferma il calendario degli impegni presi dal nostro Paese.

Il Pniec, Piano nazionale integrato energia e clima, consente al nostro Paese di fissare gli obiettivi nazionali al 2030 su diversi livelli chiave: efficienza energetica, fonti energetiche rinnovabili e riduzione delle emissioni di CO2, come anche quelli in tema di sicurezza energetica, interconnessioni, mercato unico dell’energia e competitività, sviluppo e mobilità sostenibile.

Il tragitto indicato dal Pniec permette al 2030 di raggiungere quasi tutti i target comunitari su ambiente e clima, superando in alcuni casi gli obiettivi prefissi.

Dopo i rilievi di Bruxelles, infatti, il ministero dell’Ambiente ha fino al 30 giugno 2024 per inviare la versione definitiva del Piano.

Giornata dell’Ambiente, economia circolare e il Piano di adattamento (361 azioni a difesa degli ecosistemi)

Connesso al Pniec c’è anche “l’affermazione a ogni livello dell’economia circolare”, che, ha precisato Pichetto Fratin, “stiamo sviluppando anche attraverso gli ingenti stanziamenti del PNRR, così come l’affermazione di nuove tecnologie e innovazioni che possano farci voltare pagina rispetto al passato”.

Tornando alla manifestazione World Environment Day, ricorrenza stabilita dalle Nazioni Unite, Pichetto chiede maggiore impegno e “responsabilità intergenerazionale, in un contesto di cambiamenti climatici che pesa sempre più sui sistemi naturali, economici e sociali”.

Le politiche di adattamento e resilienza – ha proseguito il Ministro – sono, mai come oggi, cruciali per affrontare l’attuale condizione di sofferenza delle matrici ambientali: le affrontiamo compiutamente nel nostro Piano di Adattamento, che contiene 361 azioni a difesa degli ecosistemi. Questo governo – aggiunge – punta sulla ripresa, dopo lungo tempo, del percorso infrastrutturale di quelle opere imprescindibili sul territorio che possono contenere i rischi e potenzialmente aprirci anche a nuove opportunità di crescita”.

Giornalista

Articoli correlati