Roma, 24/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

UE, via libera a riforma del mercato dell’energia elettrica. Nuovo quadro normativo per l’idrogeno

11
Home > Policy > Policy Europa > UE, via libera a riforma del mercato dell’energia elettrica. Nuovo quadro normativo per l’idrogeno

La Riforma del mercato dell’energia elettrica dell’Unione europea ha fatto un ulteriore passo in avanti decisivo, incassando anche l’ok finale del Consiglio. Ora manca solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e i tempi tecnici per l’entrata in vigore. Attesi ulteriori consistenti investimenti in energia pulita e una maggiore tutela dei consumatori. Nascerà un mercato europeo dell’idrogeno e degli altri gas decarbonizzati.

Luce verde per la riforma del mercato dell’energia nell’UE

Il Consiglio dell’Unione europea ha adottato definitivamente la riforma del mercato comune dell’energia elettrica, con l’aggiunta di un nuovo quadro normativo per la promozione e lo sviluppo dell’idrogeno e gli altri gas decarbonizzati.

Grazie a questo passaggio, sarà ora più facile perseguire la transizione verso l’energia pulita, soprattutto alla luce degli errori commessi durante gli ultimi anni di emergenza energetica, rafforzando la sicurezza dell’approvvigionamento e la tutela dei consumatori.

I vantaggi per le imprese e i consumatori

Una riforma che, a detta della Commissione europea, garantirà anche un maggior volume di investimenti in energia pulita e faciliterà prezzi più bassi e stabili, condizioni fondamentali per rendere l’industria europea più competitiva.

Costi energetici più prevedibili aiuta l’economia a superare i momenti peggiori e pianificare la crescita.

Per i consumatori si attende una maggiore scelta in termini di tipologia di contratto e informazioni più chiare sul servizio e i suoi costi. Oltre ai consumatori riconosciuti a priori come più vulnerabili e/o in condizione di povertà energetica, gli Stati membri potranno anche istituire fornitori di ultima istanza per evitare che nessun consumatore rimanga senza energia elettrica.

A sorvegliare su tutto questo ci saranno l’Agenzia per la cooperazione tra i regolatori dell’energia (Acer) e i regolatori nazionali, che avranno una maggiore capacità di monitorare l’integrità e la trasparenza del mercato energetico.

Un mercato europeo dell’idrogeno

Passando al mercato del gas, il nuovo quadro regolatorio faciliterà l’adozione di gas rinnovabili e a basse emissioni di carbonio, garantendo al tempo stesso la sicurezza e l’accessibilità economica dell’energia per tutti i cittadini europei.

La riforma del mercato del gas garantisce che i gas decarbonizzati e l’idrogeno possano circolare in tutta Europa. In particolare, le riforme porteranno alla creazione di un mercato dell’idrogeno, che sarà fondamentale per ridurre le emissioni in settori difficili da abbattere come l’industria pesante e i trasporti. La Commissione guiderà inoltre un progetto quinquennale per riunire la domanda e l’offerta di idrogeno per migliorare lo sviluppo del mercato e la trasparenza nell’ambito della Banca europea dell’idrogeno

Giornalista

Articoli correlati