Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Elettrico e idrogeno, un miliardo di euro per l’infrastruttura Ue di ricarica/rifornimento. Il bando

11
Home > Policy > Policy Europa > Elettrico e idrogeno, un miliardo di euro per l’infrastruttura Ue di ricarica/rifornimento. Il bando

Oggi è stato approvato l’invito a presentare proposte nell’ambito del programma Connecting Europe Facility (CEF) per i trasporti – Alternative Fuels Infrastructure Facility (AFIF). Tre le finestre entro cui inviare i progetti tra quest’anno e il 2025.

L’invito a inviare proposte per punti ricarica elettrici e di rifornimento per l’idrogeno su strade, in aeroporti e porti dell’Ue

Nuovo invito della Commissione europea a presentare proposte nell’ambito del meccanismo per collegare l’Europa, CEF – AFIF (Connecting EuropeAlternative Fuels Infrastructure Facility). Un miliardo di euro le risorse disponibili per sviluppare e ampliare l’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici e di rifornimento di idrogeno per il trasporto stradale, marittimo (o per fiume) e aereo.

Il crescente numero di domande per il Fondo per le infrastrutture per i combustibili alternativi conferma l’importanza di questo strumento di finanziamento per il settore europeo dei trasporti. L’invito odierno mette a disposizione 1 miliardo di euro per finanziare ulteriormente la realizzazione dell’infrastruttura per i combustibili alternativi sulle strade, anche per il trasporto urbano, nei porti e negli aeroporti di tutta l’UE”, ha dichiarato in una nota Adina Vălean, Commissaria europea per i Trasporti.

Ciò può colmare un divario significativo negli ingenti investimenti necessari per costruire un’infrastruttura per i veicoli elettrici sostenibile e accessibile, e – ha aggiunto la Valean – incoraggio vivamente tutti gli Stati membri a beneficiarne, in particolare quelli dell’Europa orientale e meridionale”.

Tre finestre per partecipare all’invito

Ovviamente, tutti i progetti che saranno presentati potranno avanzare proposte e soluzioni per l’elettrificazione della rete stradale e autostradale europea, ma anche di aeroporti e porti.

Stessa cosa per quel che riguarda l’idrogeno, a cui si aggiungono, per la prima volta in Europa, anche gli impianti di rifornimento di ammoniaca e metanolo (in particolare per le infrastrutture portuali).

Sono tre le finestre individuate dalla Commissione per l’invio delle proposte, da effettuare entro le seguenti date: 24 settembre 2024, 11 giugno 2025 e 17 dicembre 2025.

AFIF e TEN-T

L’AFIF sostiene la realizzazione di infrastrutture di approvvigionamento di combustibili alternativi, contribuendo a decarbonizzare i trasporti lungo la rete TEN-T (Trans European Network – Transport) e mettendo l’Unione sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo del Green Deal di ridurre le emissioni dei trasporti di almeno il 55% (rispetto ai livelli del 1990) entro il 2030 e del 90% entro il 2050.

A sua volta, la rete TEN-T mira a creare uno spazio unico europeo dei trasporti basato su un’unica rete transeuropea completa, integrata e multimodale tra trasporto terrestre, marittimo e aereo, che comprenda e colleghi tutti gli stati membri dell’UE in maniera intermodale ed interoperabile.

Giornalista

Articoli correlati