Roma, 27/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Un ‘ombrello green’ per fornire acqua e luce all’India

11
Home > News > Solare > Un ‘ombrello green’ per fornire acqua e luce all’India

La start-up indiana Thinkphi ha messo a punto un sistema green per raccogliere l’acqua piovana nel Paese e trasformarla in potabile, producendo anche energia elettrica grazie all’utilizzo di pannelli solari. 

La sofferenza dell’India

In un paese come l’India in cui si vive e si soffre un’elevata carenza di risorse idriche, la start-up Thinkphi, che lavora per realizzare prodotti sostenibili partendo sempre da risorse naturali, ha brevettato un prodotto innovativo per porre rimedio al problema, e fornire acqua potabile a chi ne ha bisogno e luce

Secondo dei dati emersi dall’Osservatorio Water Grabbing, che studia e analizza fenomeni sociali che hanno a che fare con il clima, ogni anno in India 200.000 persone muoiono a causa della fornitura inadeguata o della contaminazione dell’acqua. 

L’innovazione: Ulta Chaata

La start-up però, sembra aver trovato adesso una soluzione. Si tratta di Ulta Chaata, un sistema a forma di ombrello rovesciato alto, largo e lungo 4 metri. Quando piove, l’apparecchio è in grado di raccogliere l’acqua e indirizzarla verso un meccanismo di filtraggio presente nel terreno, a carbone attivo, che la rende così potabile e conforme agli standard stabiliti dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)

Un solo impianto come questo, può raccogliere circa 100.000 litri di acqua all’anno e aiutare innumerevoli persone. Altra caratteristica è che il prodotto è rivestito da pannelli solari, in grado di fornire quell’elettricità del quale il Paese ha necessario busogno.

L’impegno dell’azienda indiana ha già permesso l’installazione di ben 200 Ulta Chaata dal 2018 ad oggi, e ha recuperato quasi 50 milioni di litri di acqua all’anno, generando 337.500 kWh di energia.

Non si sa quali saranno i prossimi sviluppi di quest’innovazione, che è riuscita già a cambiare la vita di tanti cittadini e potrebbe migliorarne altre, aiutando anche l’India nello sviluppo del settore delle rinnovabili e della produzione energetica

Articoli correlati