Roma, 04/03/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Le celle solari a eterogiunzione di silicio per una maggiore efficienza energetica

11
Home > News > Solare > Le celle solari a eterogiunzione di silicio per una maggiore efficienza energetica

Tra tutte le nuove tecnologie fotovoltaiche, le celle solari a eterogiunzione di silicio si distinguono per la loro elevata efficienza, che può arrivare fino al 26,81% grazie alle innovazioni introdotte da un gruppo di esperti.

Celle solari a eterogiunzione di silicio

Quando si parla di fotovoltaico in silicio cristallino, non si può non considerare il potenziale delle celle solari a eterogiunzione (SHJ), che consentono una conversione di energia record.

Un gruppo di esperti ha trovato un modo per incrementare ulteriormente l’efficienza di questi dispositivi, adoperando delle piccole ma importanti modifiche che potrebbero presto influenzare l’intero settore, considerando il loro possibile utilizzo per la costruzione di pannelli solari. 

Parliamo di tecnologie ibride, che combinano aspetti delle unità convenzionali in silicio cristallino con proprietà del film sottile per garantire delle elevate prestazioni energetiche. 

Il lavoro degli esperti: efficienza fino al 26,81%

Il team di esperti, composto da esponenti della LONGi Green Energy Technology e ricercatori della Sun Yat-Sen University e dell’Università tecnologica di Delft, ha lavorato per ottimizzare il design di queste celle, utilizzando per la prima volta uno strato di contatto delle lacune in silicio nanocristallino, in grado di trasferire l’elettricità con una resistenza inferiore.

Questo, si è tradotto in un’efficienza di conversione superiore a quella di qualsiasi altro tipo di cella solare, arrivando a prestazioni record, fino al 26,81%. I risultati della ricerca sono anche stati pubblicati su Nature Energy

L’importanza delle celle solari fotovoltaiche

Le celle solari fotovoltaiche sono una delle più importanti fonti di energia rinnovabile con emissioni di CO2 pari a zero, e che per questo stanno rapidamente diventando un approvvigionamento energetico mainstream. 

In particolare, quelle in silicio cristallino, sono la tecnologia dominante al momento nel mercato fotovoltaico globale, ma stanno prendendo piede anche quelle alla perovskite, minerale dalle molteplici proprietà che lo rendono perfetto non solo per questi fini, ma anche per altre applicazioni. 

Articoli correlati