Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Elettrificazione, in un anno +70% di sistemi di accumulo in Italia. Il Report di Italia Solare

11batterie per rinnovabili
Home > News > Solare > Elettrificazione, in un anno +70% di sistemi di accumulo in Italia. Il Report di Italia Solare

La potenza complessiva è pari a 3,37 GW e la capacità è di 6,65 GWh. Spicca la Lombardia con oltre 97mila sistemi di accumulo connessi. Moroni: “Per tutti questi motivi si prevede un’accelerazione del settore rispetto all’anno scorso, con una previsione di capacità installata nel 2024 di circa una volta e mezzo rispetto all’attuale”.

SISTEMI DI ACCUMULO Q4 IL REPORT DI ITALIA SOLARE

Sistemi di accumulo in Italia, il Report di Italia Solare

Alla fine del 2023 nel nostro Paese si contavano 518.947 sistemi di accumulo, in aumento del 70% circa rispetto al dato del 2022 (311.188), con una potenza complessiva di 3,37 GW e una capacità pari a 6,65 GWh, secondo il nuovo Report di Italia Solare.

Gli storage stanno diventando sempre più parte integrante dell’infrastruttura elettrica del nostro paese e al momento perlopiù sono abbinati a piccoli impianti fotovoltaici retail. Lo scenario degli accumuli però è destinato a cambiare rapidamente a causa dell’importante diminuzione di costi di moduli e batterie, e questo si tradurrà a breve in incrementi di vendite significativi”, ha commentato Mauro Moroni, co-coordinatore del GdL Accumuli e Idrogeno di ITALIA SOLARE.

Il 2024 sarà poi l’anno dell’inizio del mercato dello storage nel C&I, mentre per gli impianti utility scale probabilmente sarà il 2025 l’anno chiave di partenza. Per tutti questi motivi – ha aggiunto Moroni – si prevede un’accelerazione del settore rispetto all’anno scorso, con una previsione di capacità installata nel 2024 di circa una volta e mezzo rispetto all’attuale”.

Lombardia regina

A livello regionale, è la Lombardia a contare più sistemi di accumulo, con una capacità di 1.198 MWh, seguita dal Veneto, con 911 MWh, dall’Emilia-Romagna, con 620 MWh, e dal Piemonte, con 470 MWh.

Solo con queste quattro regioni siamo al 50% della capacità totale connessa relativa ad impianti fotovoltaici solari.

A livello nazionale, la totalità degli impianti (99,5%) utilizza batterie agli ioni di litio. Altre tecnologie che trovano impiego sono gli accumuli elettrochimici, ma con batterie al piombo, per un totale di 13 MWh e oltre 1.500 impianti, gli accumuli a idrogeno per 5 MWh e 49 impianti e, infine, i supercondensatori con 3,74 MWh e 339 impianti.

Giornalista

Articoli correlati