Roma, 15/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

2400 pannelli per il primo stadio italiano energeticamente autonomo

11stadio fotovoltaico
Home > News > Solare > 2400 pannelli per il primo stadio italiano energeticamente autonomo

Più di 2400 pannelli fotovoltaici di ultima generazione per una potenza di circa 3.000 kWh/giorno e un parco batterie di accumulo della capacità di 330 kW. Sono i numeri del nuovo stadio che l’Udinese Calcio realizzerà in sinergia con Bluenergy Group ed il Politecnico di Milano.

I numeri del nuovo stadio “fotovoltaico”

Oltre 2400 pannelli solari di ultima generazione per una potenza di circa 3.000 kWh/giorno. Sono i numeri del nuovo stadio dell’Udinese Calcio, che il club friulano realizzerà in sinergia con Bluenergy Group. La copertura fotovoltaica permetterà di rendere la struttura autosufficiente, un esempio replicabile in Italia e nel mondo. 

Il progetto

Il cantiere prevede l’installazione di 2.409 pannelli solari per un totale di 4.615 mq di superficie. La posa dei pannelli sarà divisa in due sezioni parallele distribuite su tutta la copertura e la loro collocazione si inserirà perfettamente nel contesto dell’architettura dello stadio progettato dallo Studio Casamonti. Inoltre al vaglio del team progettuale c’è l’opportunità di integrare un parco batterie di accumulo della capacità di 330 kW, utili ad assicurare cicli di carica e scarica prolungati e ad accrescere il potenziale di questo imponente impianto.

La collaborazione con il Politecnico di Milano

Il progetto del nuovo impianto fotovoltaico, curato da Bluenergy Group, ha potuto contare sul supporto del Politecnico di Milano in qualità di energy advisor. La collaborazione ha riguardato in particolare l’individuazione delle tecnologie più adatte alle specifiche esigenze del progetto, la valutazione tecnica dell’impianto in un’ottica di autoconsumo e l’analisi delle potenzialità connesse all’adozione di altre tecnologie e paradigmi abilitanti la transizione energetica, quali i sistemi di accumulo e le comunità energetiche.

In funzione entro il prossimo ottobre

L’impianto per la produzione di energia solare del Bluenergy Stadium, che si prevede entrerà in funzione entro il prossimo mese di ottobre, sarà un ulteriore tassello dell’impegno per la sostenibilità che ha guidato Udinese Calcio in ogni decisione inerente il nuovo stadio, fin dalle scelte iniziali. Malgrado i maggiori oneri, il club ha voluto infatti che la costruzione avvenisse nella sede occupata dal precedente impianto, per non consumare ulteriore territorio. Si è anche provveduto al parziale recupero del materiale prodotto dalla demolizione. Nella stessa direzione va considerata la decisione di creare una struttura che possa essere utilizzata tutti i giorni della settimana anziché nei soli matchday. Il meeting center, la sede della società, uffici di aziende e istituzioni e negozi già presenti all’interno e, in futuro, l’apertura di un museo, un wellness center e aree dedicate alle famiglie sono la conseguenza di questa visione. Scelte che, oggi, grazie al supporto di Bluenergy Group e all’avvio dei lavori del nuovo parco solare, rendono Bluenergy Stadium l’impianto sportivo capofila per il calcio italiano nella sfida per l’azzeramento delle emissioni di CO2.