Roma, 14/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Il nucleare entra nella campagna elettorale britannica. L’italiana Newcleo annuncia 20 mini reattori

11
Home > News > Nucleare > Il nucleare entra nella campagna elettorale britannica. L’italiana Newcleo annuncia 20 mini reattori

Il prossimo 4 luglio si voterà anche nel Regno Unito ed il nucleare è riuscito ad entrare nella campagna elettorale dei conservatori, che al momento sono visti sfavoriti rispetto ai laburisti. Il Paese punta seriamente alla realizzazione di piccoli reattori sparsi su tutto il territorio, anche vicino alle città. Il progetto di 20 smr presentato dalla startup italiana Newcleo.

Il nucleare in campagna elettorale

Rafforzare la sicurezza energetica della Gran Bretagna e abbassare i costi in bolletta per le famiglie, è la promessa che i conservatori al Governo hanno fatto al loro elettorato attraverso un manifesto elettorale in vista delle elezioni politiche del prossimo 4 luglio per il rinnovo della Camera dei comuni, la camera bassa del Parlamento britannico.

Questo 2024 è stato finora ricco di appuntamenti elettorali che hanno riguardato alcune tra le maggiori economie mondiali, non ultime quelle appartenenti all’Unione europea proprio durante lo scorso fine settimana.

Il concorso per il nucleare

In Gran Bretagna l’energia è certamente un tema centrale nella campagna elettorale ormai in pieno svolgimento. I conservatori britannici vedono nel potenziamento del nucleare, soprattutto attraverso i piccoli reattori (small modular reactor) strumenti chiave per accelerare la transizione energetica e far diventare il Pese un grande esportatore di energia elettrica pulita.

Proprio per le prossime elezioni politiche britanniche, il concorso indetto dalla Great British Nuclear vedrà uno slittamento per la presentazione della documentazione necessaria dal 24 giugno all’8 luglio 2024. Le aziende selezionate sono EDF Energy, GE-Hitachi Nuclear Energy International, Holtec Britain, NuScale Power, Rolls-Royce SMR e Westinghouse Electric Company UK.

Il vincitore del concorso riceverà il sostegno del governo per la realizzazione di una flotta di smr nel Regno Unito.

Gli smr della startup italiana Newcleo

A voler trarre vantaggio diretto da questo scenario c’è anche la startup italiana del nucleare, Newcleo, che ha annunciato un piano di 20 mini reattori nucleari in diversi siti strategici della Gran Bretagna, di prossimità ai distretti industriali a più alta intensità energetica, tra cui Teesside, Humberside e Merseyside.

Stando a quanto riportato dal quotidiano The Telegraph, si tratterebbe di small reactors che saranno alimentati con plutonio, che al momento non è presente nel Paese e che di solito è associato agli armamenti atomici.

Il Governo di Londra ha di recente alleggerito i vincoli di costruzione delle centrali nucleari troppo vicine ai centri urbani e Newcleo potrebbe approfittarne, proprio per tirare su piccoli reattori in grado di soddisfare una parte del fabbisogno energetico urbano, magari dove ce n’è più bisogno.

Secondo quanto dichiarato al quotidiano Andrew Murdoch, UK Operations Managing Director di Newcleo, “i reattori sarebbero abbastanza piccoli da poter essere costruiti all’interno delle fabbriche, offrendo potenzialmente enormi vantaggi in termini di costi”.

Giornalista

Articoli correlati