Roma, 17/06/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

L’Hydrogen Valley dell’aeroporto di Malpensa 

11
Home > News > Idrogeno > L’Hydrogen Valley dell’aeroporto di Malpensa 

Si tratta della prima Hydrogen Valley italiana nata dall’obiettivo di sviluppare un ecosistema per tutta la filiera dell’idrogeno. 

Il progetto

Questo progetto, nato dalla multinazionale italiana Rina con la collaborazione del Comune di Busto Arsizio, getterà le basi per l’utilizzo del carburante ottenuto in modo green anche negli aeroporti. 

Lo scopo è quello di sviluppare una valle dell’idrogeno nell’area dell’Aeroporto di Milano-Malpensa, che non solo introdurrà un concept nuovo nel settore aeroportuale, ma sarà anche la prima area in Italia di questo genere, nonché una delle prime in Europa. 

Andrea Bombardi, vicepresidente dell’azienda, ha spiegato che si tratta di un’iniziativa che si potrà replicare anche in altre zone, coinvolgendo sempre nuovi player industriali e della mobilità nelle aree circostanti. 

Diversi finanziamenti

Per l’Hydrogen Valley Malpensa sono arrivati diversi finanziamenti. Una parte dall’Ue, con il fine di testare l’impiego del combustibile in aeroporto, e un’altra parte di oltre 7 milioni dalla Clean Hydrogen Partnership nell’ambito di Horizon Europe, programma nato per sostenere e promuovere la ricerca e l’innovazione.

Ma non è finita qui, perché ci sono anche partner internazionali che hanno collaborato al progetto, tra cui realtà francesi, spagnole e greche.

Hydrogen Summit

Quest’iniziativa avviata a Malpensa si aggiunge a tutte le altre in tema di idrogeno partite in italia, e per il quale è stato organizzato pochi mesi fa il primo Hydrogen Summit proprio a Milano.

In quest’occasione, diverse società e istituzioni hanno discusso del grande potenziale del carburante e di quale strategie poter attuare e condividere per non lasciarsi scappare nessuna opportunità e nessun beneficio.

Articoli correlati