Roma, 19/05/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Idrogeno verde: un piano da 7 miliardi per aumentare il potenziale green in Thailandia

11idrogeno per decarbonizzare i trasporti
Home > News > Idrogeno > Idrogeno verde: un piano da 7 miliardi per aumentare il potenziale green in Thailandia

Il produttore saudita di energie rinnovabili ACWA Power  realizzerà un enorme impianto di idrogeno e ammoniaca verde da 7 miliardi di dollari in Thailandia, il primo di queste dimensioni nel Paese del sud-est asiatico.

Un piano per produrre 225.000 tonnellate di Idrogeno verde

La compagnia petrolifera thailandese PTT, di proprietà del Governo, e il fornitore di energia statale Electricity Generating Authority of Thailand (EGAT) hanno firmato un memorandum d’intesa con ACWA Power, produttore saudita di energie rinnovabili, che getta le basi per la realizzazione di un impianto di H2 green.

L’impianto produrrà 225.000 tonnellate di idrogeno verde all’anno, l’equivalente di 1,2 milioni di tonnellate all’anno di ammoniaca verde.

Il progetto costerà 7 miliardi di dollari, ma i dettagli su luogo e tempi di realizzazione non sono ancora disponibili. Il piano consiste nel fornire alla Thailandia idrogeno verde da utilizzare come nuova fonte di energia alternativa, offrendole la possibilità di diventare uno dei principali esportatori di H2 verde e ammoniaca.

Fonti rinnovabili in Thailandia

Il Paese ha buoni livelli di irraggiamento solare, intorno a 2,63-3,88 kWh per metro quadrato, oltre a una velocità media del vento di 6,15 metri al secondo. Tuttavia  la capacità di generare energia da fonti rinnovabili della Thailandia è ancora relativamente bassa, con appena 1,5 GW di produzione dall’eolico  e 3,5 GW dal solare alla fine del 2021, pari a circa al 12% del mix energetico.

Il Paese mira all’azzeramento delle emissioni e alla neutralità climatica entro il 2065. Una fornitura cospicua di idrogeno verde, utilizzabile come nuova fonte energetica in diversi settori, potrebbe aiutarlo a raggiungere più facilmente questo obiettivo.

L’H2 green nell’industria chimica

L’impiego dell’H2 nell’industria chimica consentirà di rendere i processi più sostenibili. Il governo thailandese sta già ricorrendo all’ idrogeno verde per decarbonizzare il settore della raffinazione, che attualmente esporta prodotti derivati ​​dal petrolio in tutto il mondo. 

L’idrogeno verde per decarbonizzare elettricità e trasporti

Purtroppo per quanto concerne l’approvvigionamento energetico, la Thailandia dipende ancora dai combustibili fossili come petrolio, gas e carbone, il che significa che dovrà intensificare gli investimenti nel settore delle rinnovabili per decarbonizzare la produzione di energia elettrica. Una possibilità riguarda l’impiego delle forniture di idrogeno nell’industria dei trasporti.