Roma, 04/03/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Idroelettrico, raddoppio della capacità globale entro il 2050. Ma prima intervenire sulle infrastrutture. Il Rapporto

11idroelettrico
Home > News > Idroelettrico > Idroelettrico, raddoppio della capacità globale entro il 2050. Ma prima intervenire sulle infrastrutture. Il Rapporto

SCARICA IL RAPPORTO “THE CHANGING ROLE OF HYDROPOWER: CHALLENGES AND OPPORTUNITIES”

Infrastrutture e innovazione per l’idroelettrico

La capacità installata di energia elettrica da fonte idroelettrica dovrebbe più che raddoppiare nel mondo entro il 2050, secondo un nuovo Rapporto Irena, dal titolo: “The changing role of hydropower: Challenges and opportunities.

Per raggiungere questo obiettivo però, ammoniscono i ricercatori, bisognerà aumentare di cinque volte gli attuali livelli di investimento a livello globale, per ogni anno da qui alla metà del secolo.

L’energia idroelettrica è stata una fonte efficace di generazione di energia pulita per più di un secolo“, ha affermato il direttore generale dell’IRENA, Francesco La Camera, aggiungendo tuttavia che “con il panorama energetico in rapida evoluzione, è importante rivalutare il suo ruolo futuro e sfruttare i recenti progressi tecnologici che possono massimizzarne il potenziale, garantendone al contempo la sostenibilità e la resilienza climatica”.

Interventi urgenti

Tra le azioni urgenti da compiere nei prossimi anni ci sono certamente gli investimenti in soluzioni tecnologiche avanzate, in nuove reti digitali, in soluzioni di monitoraggio da remoto delle infrastrutture e in nuovi materiali.

Ma non solo, l’idroelettrico, come ogni altra fonte energetica alternativa e (quasi) rinnovabile, dovrà anche lavorare allo sviluppo di nuovi modelli di business, affrontare le crisi climatiche che si succedono una dietro l’altra in più parti del mondo (come il lungo periodi siccitoso che sta caratterizzando molti Paesi europei, tra cui l’Italia), realizzare nuove infrastrutture nei Paesi emergenti, sempre più affamati di energia pulita e a buon prezzo.

Scenario globale e crescita

Secondo l’Iea, da qui al 2030, circa 127 miliardi di dollari, quasi un quarto degli investimenti idroelettrici globali, saranno spesi per modernizzare gli impianti obsoleti, soprattutto nelle economie avanzate. I lavori sulle infrastrutture esistenti – come la sostituzione, l’aggiornamento o l’aggiunta di turbine – rappresenteranno quasi il 45% di tutta la capacità idroelettrica installata a livello globale nel periodo.

In Nord America e in Europa, si stima che i lavori di ammodernamento degli impianti esistenti rappresenteranno quasi il 90% degli investimenti idroelettrici totali di questo decennio.

La capacità idroelettrica globale dovrebbe aumentare del 17%, o 230 GW, entro la fine del decennio. Il dato eclatante, secondo il Rapporto, è che il 50% del potenziale economico del settore idroelettrico globale è ancora inespresso.

Giornalista

Articoli correlati