Roma, 17/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Uno studio rivela che la Terra ha abbastanza minerali per la transizione energetica

11pozzo
Home > News > Geotermico > Uno studio rivela che la Terra ha abbastanza minerali per la transizione energetica

Secondo il recente studio di alcuni scienziati, pubblicato sulla rivista scientifica Joule, la Terra dispone già di tutti i minerali e di tutte le materie prime sufficienti per costruire turbine eoliche e pannelli solari e favorire così la transizione energetica. 

Siamo davvero in grado di sostenere il passaggio all’energia eolica e solare?

Un team di scienziati ha condotto uno studio esaminando alcuni materiali – molti dei quali non sono stati spesso estratti in passato – e 20 diverse fonti di energia. L’analisi è stata pubblicata sulla rivista scientifica Joule e rivela che il nostro pianeta ha abbastanza minerali e altre materie prime importanti per il passaggio dai combustibili fossili alle energie rinnovabili.

Le preoccupazioni

Questa ricerca affievolisce i timori sull’ipotesi che non ci siano abbastanza risorse ‘chiave’ per la decarbonizzazione, dimostrando invece che i minerali delle terre rare, chiamati anche elementi delle terre rare, in realtà non sono così poi difficili da trovare.  

L’Istituto Geologico degli Stati Uniti li ha al contrario considerati come “relativamente abbondanti”, in quanto sono presenti anche negli smartphone, nei display dei computer e nelle lampadine a LED.

“La decarbonizzazione sarà lenta e disordinata, ma possiamo farcela”, ha detto il coautore dello studio Zeke Hausfather, scienziato presso la società tecnologica Stripe e Berkeley Earth. “Non credo che finiremo per esaurire questi materiali” ha aggiunto. 

Gran parte delle preoccupazioni globali sulle materie prime fondamentali per la transizione energetica hanno a che vedere con le batterie e i trasporti, in particolare con le auto elettriche che hanno bisogno del litio.

Questa ricerca non prende in considerazione questo aspetto, ma esaminare la domanda di minerali per le batterie, tema molto più complicato, sarà “il prossimo obiettivo del team” come ha spiegato Hausfather.

La strada per la green energy 

Le tecnologie fondamentali per il passaggio dai combustibili fossili alle rinnovabili richiedono alcuni materiali specifici. Per esempio, le turbine eoliche hanno bisogno di notevoli quantità di fibra di vetro per costruire le pale. I pannelli solari richiedono invece un determinato composto chimico chiamato polisilicio, o silicio policristallino. 

La strada per la green energy determina dunque un aumento della domanda di queste materie prime e minerali che si trovano già, secondo questo recente studio, nel pianeta Terra. La ricerca ha stimato che ci sarà una domanda di ben 17 materiali ‘chiave’ utilizzati nelle tecnologie di generazione di energia rinnovabile tra il 2020 e il 2050. 

Articoli correlati