Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

La società canadese Subterra si aggiudica un progetto geotermico in Giappone

11
Home > News > Geotermico > La società canadese Subterra si aggiudica un progetto geotermico in Giappone

La società di ingegneria canadese Subterra Renewables si è aggiudicata il primo diritto di esclusiva per la proprietà e la gestione di una centrale geotermica in Giappone.

Il progetto Green Snow

La costruzione della centrale è parte di un progetto, dal nome Green Snow, dello sviluppatore di infrastrutture californiano TerraScale Inc, che ha selezionato l’azienda americana sulla base della sua tecnologia avanzata, dell’esperienza del suo team e delle sue solide partnership, secondo quanto dichiarato da Subterra Renewables in un comunicato, che avrà il diritto di gestire e mantenere l’impianto per 15 anni. 

La cooperazione sull’energia geotermica tra Stati Uniti e Giappone

L’iniziativa è anche in linea con un accordo di cooperazione sull’energia geotermica che è stato annunciato, di recente, tra Stati Uniti e Giappone, e che si concentrerà sulla ricerca e lo sviluppo, lo scambio di informazioni e sul perseguimento di ambizioni e obiettivi in entrambi i Paesi, e anche altrove.

Sul settore comunque si sta investendo sempre di più, soprattutto proprio negli Usa e a Tokyo, ma moltissimo anche in Italia, considerata uno dei paesi leader, in Islanda, Germania, Turchia e in altre parti del sud-est asiatico. 

Tecnologie geotermiche di nuova generazione

BloombergNEF, per esempio, ha parlato di un numero crescente di progetti commerciali che adottano tecnologie geotermiche di nuova generazione, che mirano a creare le condizioni per lo sviluppo di una fonte sostenibile in aree in cui lo sfruttamento naturale sarebbe altrimenti impossibile. 

Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha scoperto che questi passi avanti potrebbero fornire fino a 120 GW di capacità fissa negli Stati Uniti entro il 2050, con impianti innovativi che farebbero così la differenza.

L’iniziativa EarthShots del Dipartimento dell’Economia mira proprio a ridurre il costo di questa fonte alternativa di prossima generazione del 90%, in particolare a 45 dollari/MWh al 2035. 

Proprio in America, dal 2022 a oggi, c’è stato un aumento record sull’acquisto di questo tipo di elettricità di ultima generazione, con la California che ha firmato la maggior parte dei progetti.

Il Giappone, invece, considera la geotermia una fonte pulita che può aiutare il paese a raggiungere il suo obiettivo di emissioni nette zero entro il 2050. 

Articoli correlati