Roma, 04/03/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

G20: emissioni a 1,5° e 20 miliardi a Indonesia per decarbonizzare

11Parlamento europeo
Home > Policy > Policy Mondo > G20: emissioni a 1,5° e 20 miliardi a Indonesia per decarbonizzare

Il G20 di Bali è terminato. A margine del vertice che ha visto i 20 leader mondiali riuniti per confrontarsi su temi caldi come guerra, energia e clima, il Gruppo ha dissipato i timori che una crisi energetica senza precedenti possa comportare un regresso rispetto all’impegno di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi

Segnale forte alla Cop27

Nel documento finale diffuso a conclusione del vertice G20 tenutosi a Bali, vengono confermati gli impegni sul clima presi lo scorso anno a Glasgow, in occasione della Cop26.

L’obiettivo fissato dagli accordi di Parigi del 2015 è divenuto ormai un mantra in tutti i colloqui riguardanti il cambiamento climatico e l’avvio del processo di decarbonizzazione finalizzato a ridurre le emissioni di Co2.

Anche i Paesi più restii a sottoscrivere gli accordi internazionali come Stati Uniti, Cina, Arabia Saudita, UK e Germania, hanno riconosciuto l’importanza di attenersi alla soglia massima degli 1,5 gradi e non scendere a compromessi più “morbidi”. Inoltre, nel bilaterale fra Joe Biden e Xi Jinping è emersa l’importanza di riavviare i colloqui fra i due Paesi sul clima, interrotti da Pechino dopo la visita di Nancy Pelosi a Taiwan.

“I leader del G20 hanno inviato un segnale importante ai ministri e ai negoziatori della COP27 e al mondo intero: l’obiettivo di 1,5 gradi è la stella polare di tutte le nostre ambizioni e azioni sul clima”, ha dichiarato l’inviata tedesca per il clima Jennifer Morgan

Meloni: “Italia protagonista”

La premier Giorgia Meloni ha dichiarato che l’Italia è stata protagonista in tutti i tavoli, dando una proiezione di lungo periodo anche attraverso i numerosi colloqui bilaterali. Parlando del presidente Usa Joe Biden, la premier ha riferito in conferenza stampa: “Abbiamo parlato di energia. Gli Usa garantiscono la loro disponibilità a aumentare le forniture di gas”. 

20 miliardi all’ Indonesia per decarbonizzare

Il Governo di Jakarta riceverà venti miliardi di dollari da governi e banche, per raggiungere gli obiettivi comuni di decarbonizzazione e zero emissioni entro il 2060. Gli Stati che si sono impegnati a contribuire sono: Stati Uniti, Giappone, Regno Unito, Canada, Danimarca, Unione europea, Germania, Francia, Norvegia e Italia. 

I finanziamenti serviranno a chiudere alcune delle vecchie centrali a carbone e a sostituirle con fonti rinnovabili. 

L’accordo è definito “Just Energy Transition Partnership”, sul modello di quello siglato l’anno scorso con il Sudafrica alla Cop26 di Glasgow. Il Giappone e gli Stati Uniti hanno coordinato i contributi finanziari dai paesi donatori e dal settore privato. 

Intanto, studiosi e ricercatori affermano che, in uno scenario ottimale, il riscaldamento globale potrebbe superare 1,5°C entro il 2060. Tuttavia, se tutte le azioni venissero intraprese, il pianeta potrebbe raffreddarsi di nuovo a 1,4°C entro il 2100.

Articoli correlati