Roma, 17/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

La prima turbina eolica che funziona con il vento generato dai veicoli stradali

11
Home > News > Eolico > La prima turbina eolica che funziona con il vento generato dai veicoli stradali

I ricercatori dell’Università di Istanbul, insieme all’azienda Devecitech, hanno sviluppato piccole turbine eoliche verticali molto innovative, che sarebbero in grado di sfruttare il movimento dei veicoli su strada in delle possibilità per produrre energia green.

La prima turbina eolica verticale intelligente ENLIL

ENLIL è la prima turbina eolica verticale intelligente che, a differenza di quelle tradizionali, può raccogliere sia l’energia dal vento naturale, ma anche quella creata dai veicoli di passaggio. In che modo?

Dispone al suo interno di piccole pale e di un pannello solare posto sulla parte superiore, che aiuta nella produzione di elettricità pulita

Questa tecnologia, ideata dai ricercatori dell’Università di Istanbul in collaborazione con un’azienda chiamata Devecitech e specializzata nella produzione di semiconduttori, dovrebbe essere collocata lungo le vie più trafficate, come le autostrade, e dovrebbe ruotare ogni qual volta passi un mezzo di trasporto. 

Le caratteristiche di ENLIL 

Tra le caratteristiche di ENLIL che consentono di generare energia rientra sicuramente il suo assetto verticale, in grado di catturare lo spostamento dell’aria provocato dalle autovetture. L’elettricità prodotta, può poi essere utilizzata subito o stoccata in batterie. 

Tra le altre peculiarità della turbina, c’è anche la presenza di una serie di cuscinetti a sfera per minimizzare la forza d’attrito e il movimento delle piccole pale all’interno. Bastano dunque anche dei venti deboli per generare corrente. 

I vantaggi: 1 kWh di energia e facilità di montaggio, manutenzione e riparazione

La società che l’ha ideato, sostiene che con ENLIL sarebbe possibile ottenere l’elettricità sufficiente ad alimentare due famiglie turche per un giorno intero, e oltre a questo aspetto, ci sono anche tanti altri vantaggi nell’utilizzo di un sistema come questo che promette una durata di almeno 20 anni, e una facilità di montaggio, manutenzione e riparazione.

Anche gli stessi ricercatori ritengono che il dispositivo sarà in grado di generare circa 1 kWh di energia da utilizzare preferibilmente in loco, a supporto della sostenibilità ambientale.

Le sue dimensioni ridotte, inoltre, garantiscono un’installazione facile in luoghi confinati, come a bordo strada tra una carreggiata e l’altra, ma anche sulle terrazze, in campagna e nei pressi delle spiagge.

Non solo energia eolica, ma anche monitoraggio dell’ambiente

Ma questa tecnologia non nasce solo con l’idea di produrre energia eolica e sostenere l’uso delle rinnovabili.

L’altro obiettivo è avere un costante monitoraggio dell’ambiente, grazie a dei sensori interni che possono misurare la temperatura, il vento, l’umidità e i livelli di CO2 presenti all’esterno.

C’è ancora strada da fare

La turbina è stata già testata su alcune strade di Istanbul, ma Devecitech deve ancora completare la fase di sviluppo e ricerca del prodotto. 

C’è ancora strada da fare, ma il prossimo passo sarà adesso quello di cercare investitori per costruire questi sistemi in serie e creare un piano di marketing per commercializzarli su vasta scala.

Articoli correlati