Roma, 20/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

USA, $10 miliardi in Smart Grid

11Smart grid USA
Home > News > Elettrificazione > USA, $10 miliardi in Smart Grid

Prevenire blackout dovuti ad eventi meteo estremi, ma anche ad un sovraccarico della rete dovuto all’immissione di energia rinnovabile “diffusa”. Sono i principali obiettivi del programma annunciato dal DOE (Dipartimento dell’Energia USA) che prevede l’investimento di 10 miliardi di euro in smart grid e microreti.

Il più grande investimento mai realizzato in smart grid

3,46 miliardi di dollari per potenziare una rete elettrica ormai obsoleta. Si tratta del più grande investimento mai realizzato dagli Stati Uniti in smart grid. Annunciato dal Dipartimento dell’Energia, il finanziamento, che fa parte di un più ampio programma da 10,5 miliardi di dollari,  è stato reso possibile dalla legge bipartisan sulle infrastrutture firmata dal presidente Joe Biden nel 2021. Il provvedimento ha, infatti, lo scopo di preparare la rete al supporto di una maggiore capacità di energia rinnovabile,  prevenendo blackout causati da eventi climatici sempre più gravi.

Interruzioni di corrente legate alle condizioni meteo

Secondo le ultime dichiarazioni di Jennifer Granholm, ministro dell’Energia americano, gli eventi meteorologici estremi alimentati dal cambiamento climatico stanno mettendo a dura prova i sistemi di trasmissione nazionali. Nell’ultimo decennio, negli USA, si è registrato un aumento del 78% delle interruzioni di corrente legate alle condizioni meteorologiche rispetto al passato. Il 20% di tali anomalie sono state causate da uragani, caldo estremo e incendi.

I nuovi finanziamenti si propongono dunque di rafforzare i sistemi, migliorandoli sia in termini di affidabilità, sia di accessibilità.

In rete 35GW di energia rinnovabile

Il DOE ha affermato che i progetti in atto contribuiranno a mettere in linea 35 gigawatt di energia rinnovabile, equivalenti a circa la metà della capacità solare su scala industriale degli Stati Uniti nel 2022. Un passo in avanti notevole per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili entro il 2035

58 Progetti in 44 Stati

Complessivamente i fondi stanziati dovrebbero coprire 58 progetti in 44 Stati, mobilitando a propria volta 8 miliardi di dollari in investimenti federali e privati finalizzati all’espansione e alla resilienza della rete. Molti di questi progetti, oltre a prevedere aggiornamenti generali per adeguare la rete ai maggiori carichi, includono la costruzione di nuove “microreti”, ossia gruppi di unità di generazione di energia dislocate, ma interconnesse, in grado di fornire elettricità anche quando la rete “madre” non funziona. 

Reti di trasmissione su larga scala

Fondamentale sarà, inoltre, lo sviluppo di diverse linee di trasmissione su larga scala, comprese cinque nuove linee in sette Stati del Midwest. Le reti di trasmissione aiutano a trasportare l’elettricità da un luogo all’altro, consentendo di generare energia pulita nelle aree rurali e di consegnarla ai centri abitati.

Articoli correlati