Roma, 27/02/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

L’aeroporto FCO è uno tra i più green d’Europa: rinnovabili e risparmio energetico in aumento  

11aereo solare
Home > News > Elettrificazione > L’aeroporto FCO è uno tra i più green d’Europa: rinnovabili e risparmio energetico in aumento  

Dopo una revisione da quasi 800 milioni di euro e la nuova costruzione del Terminal 1 e 3, l’aeroporto di Fiumicino ha consolidato la sua posizione come uno dei più sostenibili in Europa, ottenendo il prestigioso punteggio di cinque stelle Skytrax per il 2023.

FCO: uno degli aeroporti più sostenibili d’Europa

L’aeroporto di Roma Fiumicino Leonardo Da Vinci (FCO) è riuscito a raggiungere un traguardo importante: è stato considerato uno degli aeroporti più sostenibili d’Europaottenendo quest’anno un punteggio di cinque stelle Skytrax (voti che vengono dati, sulla base di diversi parametri, da 0 a 5, dalla qualità scadente alla più eccellente).

Quasi 800 milioni di euro spesi

Questo risultato è stato portato a casa dopo una revisione dell’intera struttura per la quale sono stati spesi quasi 800 milioni di euro, e che ha previsto la nuova costruzione del Terminal 1, per i voli nazionali e nell’area Schengen, e del Terminal 3, per tutte le altre tratte. 

Sostenibilità: pannelli solari e risparmio energetico

Si tratta anche di uno tra i grandi aeroporti a livello globale che sia riuscito ad ottenere la certificazione LEED Gold, per i suoi vari interventi a supporto della sostenibilità, come l’utilizzo dei pannelli solari per convertire l’energia termica in energia elettrica e che costeggiano i terminal, e l’utilizzo di un’illuminazione più naturale per il risparmio energetico

FC0 si impegna per raggiungere le zero emissioni

Al fine di raggiungere il traguardo di zero emissioni, si stanno già adoperando dei carburanti alternativi, più sostenibili, sia a terra che in volo.

I veicoli per il trasporto in loco sono infatti riforniti di biocarburante HVO, di alta qualità e ricavato da piante e rifiuti in Italia, mentre la compagnia di bandiera ITA Airways utilizza carburante per l’aviazione ottenuto da materie prime rinnovabili e meno inquinanti. 

FCO ha anche ottenuto un alto livello di accreditamento dall’Airports Council International, proprio per questo impegno ai fini della decarbonizzazione del settore.

Leonardo da Vinci: Net Zero Emission nel 2030?

Anche la scorsa estate, per la quarta volta negli ultimi 5 anni, il Leonardo Da Vinci ha vinto gli Aci Europe best airport awards 2022, ottenendo un riconoscimento importante per la sua lotta al cambiamento climatico.

È stato premiato anche per la realizzazione dell’Innovation hub dedicato alle start-up e allo sviluppo dei servizi di urban air mobility, con l’avvio dei primi collegamenti dei velivoli elettrici a decollo verticale, e per la sua ambizione di diventare Net Zero Emission entro il 2030, con venti anni di anticipo rispetto a quanto prefissato a livello europeo.

Articoli correlati