Roma, 23/04/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Terna ai primi posti nell’indice di Performance ESG(Environmental, Social, e Governance)di S&P Global

11Terna Donnarumma
Home > Aziende > Terna ai primi posti nell’indice di Performance ESG(Environmental, Social, e Governance)di S&P Global

La società che gestisce la rete di trasmissione nazionale ha guadagnato, tra 250 utility elettriche e oltre 7800 imprese mondiali analizzate, la valutazione più alta della pubblicazione di riferimento curata dall’agenzia di rating S&P Global. La sostenibilità si conferma un driver strategico all’interno del colosso energetico che, nel Piano Industriale 2021-2025 ha previsto un investimento complessivo nel settore di 10 miliardi di euro. 

Al vertice della sostenibilità mondiale 

La società che gestisce la rete di trasmissione nazionale ha conseguito il riconoscimento più alto all’interno del Sustainability Yearbook. Il colosso dell’energia guidato da Stefano Donnarumma, risulta fra le aziende incluse nella fascia di valutazione più alta, denominata ‘Top 1%’, della pubblicazione di riferimento curata da S&P Global, agenzia internazionale di rating che ha valutato le performance ESG – Environmental, Social, e Governance –  di oltre 7.800 imprese mondiali. 

Grazie all’eccellente risultato di 91 punti (su 100) attribuiti da S&P Global nel ‘Corporate Sustainability Assessment 2022’, Terna ha registrato il miglior punteggio a livello mondiale tra le 250 utility elettriche analizzate che, in media, hanno ottenuto una valutazione di 50 punti.

Sostenibilità come driver strategico

Questo primato mondiale conferma il ruolo di Terna quale regista e abilitatore della transizione energetica per una rete sempre più sostenibile, sicura e resiliente. La sostenibilità è un driver strategico e uno dei pilastri su cui si basa l’attività di Terna: i circa 10 miliardi di euro complessivi di investimenti, che il gestore della rete di trasmissione ha previsto nell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 ‘Driving Energy’, sono considerati per loro natura sostenibili per il 99% in base al criterio di eleggibilità introdotto dalla Tassonomia Europea.

Criteri di valutazione delle performance ESG

La valutazione di S&P Global si basa su severi criteri economici, ambientali e sociali che comprendono tutte le dimensioni ESG: impatti ambientali, strategia climatica, rapporto con la comunità, gestione delle risorse umane, sicurezza sul lavoro, stakeholder engagement, corporate governance, gestione dei rischi, rispetto dei diritti umani e controllo della catena di fornitura.