Roma, 18/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Enel, approvato bilancio e nuovo Consiglio di amministrazione

11logo Enel
Home > Aziende > Enel, approvato bilancio e nuovo Consiglio di amministrazione

Le decisioni dell’Assemblea ordinaria degli azionisti di Enel in merito alle nomine del nuovo Consiglio di Amministrazione e ai nuovi dividendi per le azioni.

Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2023-2025

Assenza di sorprese all’assemblea dei soci dell’Enel, che ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione e approvato il bilancio 2022. Flavio Cattaneo sarà il nuovo amministratore delegato al posto di Francesco Starace e Paolo Scaroni il Presidente, al posto dell’uscente Michele Crisostomo. 

Approvato il bilancio al 31 dicembre 2022 e deliberato un dividendo complessivo di 0,40 euro per azione

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti ha approvato il bilancio civilistico di Enel al 31 dicembre 2022 e presentato il bilancio del Gruppo, unitamente alla dichiarazione consolidata di carattere non finanziario. Su proposta del Consiglio di Amministrazione è stato quindi approvato un dividendo complessivo pari a 0,40 euro per azione e deliberata la distribuzione di 0,20 euro per azione quale saldo del dividendo, tenuto conto dell’acconto di 0,20 euro per azione già pagato nel mese di gennaio 2023 (cui non hanno concorso, ai sensi di legge, le 7.153.795 azioni proprie in portafoglio alla “record date”, ossia alla data di legittimazione al pagamento del dividendo stesso, coincidente con il 24 gennaio 2023). Tale saldo del dividendo verrà messo in pagamento – al netto delle azioni proprie che risulteranno in portafoglio alla “record date” di seguito indicata e al lordo delle eventuali ritenute di legge – a decorrere dal 26 luglio 2023, previo stacco della cedola n. 38 in data 24 luglio 2023 e “record date” in data 25 luglio 2023.

Rinnovata l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, previa revoca dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea del 19 maggio 2022

L’Assemblea ha poi rinnovato l’autorizzazione al Consiglio di Amministrazione all’acquisto e alla successiva disposizione di azioni proprie per un massimo di 500 milioni di azioni della Società, rappresentative del 4,92% circa del capitale sociale, e un esborso complessivo fino a 2 miliardi di euro, previa revoca della precedente analoga autorizzazione conferita dall’Assemblea ordinaria del 19 maggio 2022. L’acquisto di azioni proprie è stato autorizzato  per diciotto mesi a decorrere dalla delibera assembleare. Non è stato invece previsto alcun limite temporale per la disposizione delle azioni proprie acquistate. L’Assemblea ha inoltre definito, secondo quanto proposto dal Consiglio di Amministrazione, finalità, termini e condizioni dell’acquisto e della disposizione di azioni proprie, individuando in particolare le modalità di calcolo del prezzo di acquisto, nonché le modalità operative di effettuazione delle operazioni di acquisto.

Articoli correlati