Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Solare ed eolico, entro il 2033 5,4 TW di nuova capacità globale. Il Report

11decreto aree idonee
Home > Policy > Policy Mondo > Solare ed eolico, entro il 2033 5,4 TW di nuova capacità globale. Il Report

Entro i prossimi dieci anni le fonti energetiche rinnovabili conosceranno un nuovo forte impulso alla crescita, con una capacità globale in deciso aumento in tutto il mondo, soprattutto in Cina. Aumenterà anche la capacità di accumulo del +600%, con quasi 1 TW.

Solare, eolico e sistemi di accumulo, i dati del Report Wood Mackenzie

Il mondo accelera sulle rinnovabili, nonostante i tentennamenti di alcuni Governi europei, con nuove installazioni e progetti di impianti fotovoltaici ed eolici, che accresceranno notevolmente la capacità globale complessiva dei prossimi anni.

Secondo un nuovo Rapporto di Wood Mackenzie, tra il 2024 ed il 2033 saranno messi in funzione più di 5,4 TW di nuova capacità solare ed eolica su scala planetaria, ma non solo, aumenterà anche la capacità di accumulo del +600%, con quasi 1 TW.

I driver che favoriranno le rinnovabili

La domanda globale di energie rinnovabili ha raggiunto livelli senza precedenti, guidata da obiettivi politici a livello nazionale, dall’innovazione tecnologica e dalle preoccupazioni sulla sicurezza energetica. Le soluzioni tecnologiche energetiche integrate continueranno ad evolversi, come dimostrato da un aumento significativo della crescita della capacità di accumulo abbinata, nonostante l’inflazione, i vincoli della rete e le sfide dei permessi“, ha affermato Luke Lewandowski, vicepresidente della ricerca globale sulle energie rinnovabili presso Wood Mackenzie.

Il solare fotovoltaico rappresenta il 59% della nuova capacità mondiale e i sistemi di accumulo saranno il settore che crescerà di più”, ha sottolineato Lewandowski.

La massimizzazione della capacità solare fotovoltaica e, per estensione, della capacità eolica, nei prossimi 10 anni, dipenderà da ulteriori sviluppi tecnologici: dall’espansione dell’infrastruttura di rete all’incentivazione di soluzioni di flessibilità, all’elettrificazione dei trasporti e del riscaldamento“, ha precisato Juan Monge, analista di Wood Mackenzie.

Cina, Europa e Stati Uniti

A livello regionale, la Cina continuerà a dominare la scena, con 3,5 TW che si stima saranno collegati alla rete entro i prossimi dieci anni.

Nel primo trimestre 2024, gli Stati Uniti hanno installato più energia solare che tutto il 2019, mentre le installazioni in Cina sono aumentate del 36% anno su anno e la nuova capacità in India nel primo trimestre è stata pari all’85% della capacità totale installata nel 2023.

Tuttavia, si legge nel report, il boom del fotovoltaico distribuito in Europa ha iniziato ad indebolirsi, con le installazioni residenziali nel primo trimestre in contrazione di oltre il 30% in Germania e di oltre il 50% nei Paesi Bassi, con la diminuzione delle tariffe al dettaglio.

Giornalista

Articoli correlati