Roma, 17/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Ennesimo rinvio dell’udienza sul rigassificatore di Piombino: spostata al 20 dicembre

11rigassificatori
Home > News > Gas > Ennesimo rinvio dell’udienza sul rigassificatore di Piombino: spostata al 20 dicembre

Il Tar del Lazio ha rinviato al 20 dicembre l’udienza in merito al rigassificatore di Piombino. A farlo sapere è lo stesso Comune e il sindaco di Fratelli d’Italia, Francesco Ferrari, da sempre contrario al progetto. 

Ancora rinvio sul rigassificatore di Piombino

Il Tar del Lazio ha disposto il rinvio al 20 dicembre dell’udienza di merito sul rigassificatore di Piombino, e a spiegare la decisione è lo stesso Comune, dichiarando che, in considerazione del parere definitivo del Comitato tecnico regionale sul tema della sicurezza del 27 giugno, ci sono adesso 30 giorni di tempo per preparare il dovuto ricorso. 

Le motivazioni del sindaco Ferrari

Il sindaco di Piombino Francesco Ferrari, da sempre contro l’iniziativa, ha poi aggiunto altre motivazioni, spiegando che, vista la responsabilità nei confronti dei concittadini, si sono dovute prendere delle scelte forzate che hanno un fondamento giuridico, e che riguardano la preoccupazione per la messa in funzione dell’impianto. Per tale ragione, il sindaco ha anche detto che bisognerà valutare se chiedere o meno un’altra sospensiva. 

L’ennesimo rinvio: ragioni di sicurezza

È dunque per ragioni di sicurezza che è stato proprio il Comune a chiedere di slittare la procedura per acquisire tutta la documentazione necessaria? Si tratta comunque dell’ennesimo rinvio, considerando che il tribunale amministrativo, già lo scorso marzo 2023, aveva spostato proprio al 5 luglio la decisione, ancora in fase di stallo.

Articoli correlati