Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Eolico, la turbina ad asse verticale che resiste a venti oltre i 50 m/s

11operai eolico
Home > News > Eolico > Eolico, la turbina ad asse verticale che resiste a venti oltre i 50 m/s

IceWind è una turbina ideata in Islanda e pensata per soddisfare il fabbisogno energetico anche in condizioni estreme. Le caratteristiche? Un orientamento verticale e un design progettato per catturare il vento proveniente da tutte le angolazioni.

Una turbina eolica verticale

IceWind è una turbina eolica verticale in grado di produrre un’elevata quantità di energia sfruttando i venti provenienti da ogni tipo di angolazione, e ad ogni circostanza. Parliamo di un prodotto realizzato in Islanda, Paese in cui le rinnovabili godono di uno grande sviluppo e soddisfano quasi tutto il fabbisogno elettrico della popolazione.

In tale quadro, l’idroelettrico nello specifico è il motore pulsante, con una generazione pari all’80% dell’energia totale seguito poi dalla geotermia.

Acqua e vulcani non sono però le uniche risorse sfruttabili del territorio. Sull’Isola infatti, soffiano venti corposi che raggiungono normalmente i 18 m/s. Nei giorni soggetti a tempeste, si può arrivare a parlare anche di 50 m/s. Perché non sfruttare allora tutto questo?

Maggiore efficienza

Non è semplice realizzare delle turbine in grado di resistere a raffiche di una certa potenza. I dispositivi tradizionali infatti, ad elevate velocità sono in genere bloccate dal sistema frenante, introdotto per ragioni di sicurezza.

Icewind invece, ideato dall’omonima azienda con sede a Reykjavík, garantisce maggiore efficienza proprio durante le condizioni più estreme.

Tra le caratteristiche, il non aver bisogno di particolare manutenzione e disporre non di pale bensì di 6 lame curve che, da un lato catturano l’energia, mentre dall’altro si oppongono alla forza stessa generata.

Un aerogeneratore più economico e silenzioso

Il risultato? Un aerogeneratore più economico e silenzioso, che non necessita di costosi freni meccanici; sopporta la polvere, l’acqua, e i detriti; resiste a ghiaccio e tempeste; garantisce ottime performance per almeno 20 anni.

Poi, tra gli altri vantaggi, essendo una tecnologia omnidirezionale offre elettricità pulita in modo più uniforme, senza dipendere eccessivamente da quello che è l’orientamento del vento. La turbina infatti è adatta soprattutto per le aree remote dell’estremo nord, dove le condizioni climatiche sono tra le più complesse al mondo da gestire.

Articoli correlati