Roma, 19/07/2024 Notizie e approfondimenti sui temi dell’Energia in Italia, in Europa e nel mondo.

Enel, +45% di investimenti a 3,7 miliardi di euro per l’approvvigionamento elettrico in Brasile

11
Home > News > Elettrificazione > Enel, +45% di investimenti a 3,7 miliardi di euro per l’approvvigionamento elettrico in Brasile

In occasione del G7 in Puglia incontro istituzionale tra Italia e Brasile, con un nuovo accordo sottoscritto dal Presidente Lula da Silva e l’amministratore delegato del Gruppo Enel, Flavio Cattaneo, per rafforzare la sicurezza degli approvvigionamenti di energia elettrica nelle aree più vulnerabili del grande Paese sudamericano.

L’incontro tra il CEO Enel Cattaneo e il presidente Lula

Nei prossimi tre anni il Gruppo Enel investirà 3,7 miliardi di euro per potenziare la sicurezza degli approvvigionamenti di energia elettrica in Brasile.

È quanto dichiarato dal Presidente del grande Paese sudamericano a margine della riunione del G7 in Puglia.

L’accordo è stato formalizzato durante un incontro, richiesto dalla delegazione brasiliana e focalizzato sul piano industriale, di investimenti e assunzioni da parte Enel in Brasile, avvenuto tra l’amministratore delegato del Gruppo Enel, Flavio Cattaneo, il Direttore Relazioni Esterne di Enel, Nicolò Mardegan, il Presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, e il Ministro delle Miniere e dell’energia, Alexandre Silveira.

Enel ha preso un impegno: invece di investire 11 miliardi di reales, ne investiranno 20 nei prossimi tre anni garantendo che non ci saranno più blackout”, ha annunciato in conferenza stampa il Presidente brasiliano Lula da Silva.

Si tratta di un aumento degli investimenti da 2,5 a 3,7 miliardi di euro del Gruppo Enel in Brasile, di circa il 45%, nei prossimi tre anni.

Il ministro delle Miniere e dell’Energia, Silveira, ha annunciato in questo senso la presentazione di una proposta formale durante questa settimana.

Oltre alla metropoli di Sao Paulo, Enel distribuisce energia anche negli stati di Ceará, Goias e Rio de Janeiro.

La Presenza di Enel in Brasile

Il gruppo italiano è anche presente nel Paese con le centrali Enel Green Power Cachoeira, Volta Grande ed Enel Generación Fortaleza. Questi tre impianti – due idroelettrici e l’altro termico – generano una potenza netta complessiva di 1.354 MW.

Nelle reti, in particolare, l’aumento dei capex in Brasile, rispetto al passato, è pari al 75% (2,9 miliardi di dollari nel periodo 2024-26 rispetto a 1,6 miliardi di dollari precedentemente previsti nel Piano 2023-25), si legge in una nota Enel.

A seguito degli eventi climatici estremi, che nel 2023 hanno causato interruzioni al servizio elettrico in alcune zone delle proprie aree di concessione, il Gruppo ha stabilito di intervenire attraverso un piano che prevede, oltre alla significativa crescita degli investimenti in qualità e resilienza, anche un importante aumento della propria forza lavoro nel Paese, un piano condiviso con le principali autorità brasiliane nel corso di numerosi incontri istituzionali nei mesi passati, da ultimo quello tra Cattaneo di Enel e il Presidente brasiliano.

La riunione tra le due parti è stata preceduta al G7 in Puglia da quella istituzionale, tra il Presidente del Consiglio italiano, Giorgia Meloni, e lo stesso Lula

Giornalista

Articoli correlati